Laura Pausini difende la privacy della figlia Paola: “Immagini inserite col nostro consenso”

laura pausini figlia paola
laura pausini figlia paola

Laura Pausini spiega il perché la piccola Paola, dopo una serie di foto gossip, compare nel videoclip di un brano dell’album ‘Simili’ insieme al compagno Paolo Carta.

Laura Pausini, da quando è nata la figlia Paola, ha sempre cercato di difendere la sua privacy da paparazzi e foto gossip che l’avevano ritratta per spiazzare le foto ovunque. Ad esempio, ha spiegato la cantante, diverse volte la piccola è stata fotografata in Brasile, dove non esiste una legge per questo tipo di privacy: così Laura Pausini ha dovuto subire la diffusione di queste foto anche in altri Paesi del mondo.

Alla domanda di un fan che le chiedeva i motivi per cui la piccola, nata dal rapporto col musicista Paolo Carta, fosse stata inserita in un videoclip di uno dei brani di ‘Simili’, Laura Pausini risponde: Il motivo è che nel corso di questi 2 anni e mezzo abbiamo fatto il possibile per nasconderla e proteggerla ma purtroppo non ci sono in tutto il mondo leggi sulla tutela e la privacy dei minori”. E’ a lei che devo l’amore, dice. Poi continua: “Sta diventando davvero impossibile per noi riuscire a mantenere questa privacy anche se come credo immagini non è che da oggi la metteremo ovunque , anzi, ma abbiamo deciso che nella canzone dedicata a lei, Paola fosse ritratta con noi come quando siamo in casa, e almeno la vedete con il nostro consenso, al nostro fianco. Ecco tutto”.