Grande Fratello 2015, Federica Lepanto si confida con Kevin e racconta particolari importanti del suo passato

Federica Lepanto è sicuramente una delle protagoniste di questa quattordicesima edizione del Grande Fratello, la più discussa. La ragazza ha confidato a Kevin importanti avvenimenti del suo passato.

Federica Lepanto, la giovanissima studentessa ventiduenne di Salerno, è sicuramente una delle protagoniste o forse, la protagonista assoluta, di questa quattordicesima edizione del Grande Fratello. Arrivata nella casa del Grande Fratello dopo una settimana di tenerezze in garage con il suo ex compagno di squadra Alessandro Calabrese, la bella Federica si è trovata dal primo momento a dover lottare contro tutti gli altri inquilini che si erano schierati dalla parte di Lidia, la ex fidanzata di Alessandro. In queste settimane di permanenza nella casa del Grande Fratello però, Federica, è stata sempre criticata, attaccata, presa in giro dai suoi compagni di avventura e talvolta la giovane studentessa si è anche addossata alcune colpe affermando di avere un carattere difficile. La scorsa notte proprio Federica si è lasciata andare e, parlando con Kevin, gli ha raccontato alcuni aspetti importanti della sua vita passata.

Federica ha infatti confidato a Kevin di essere una persona che non si è mai relazionata con le persone per piacere ma sempre per dovere o per convenienza, una convenienza legata ai suoi lavori. Parlando della sua migliore amica e di sua sorella la Lepanto ha dichiarato “Con la mia migliore amica le facevo di tutto ma io nei momenti in cui lei avevo bisogno non ero in grado di sentire cosa stava vivendo, stessa cosa con mia sorella che non capiva se le volessi bene o la volessi comprare” e, a proposito del padre ha affermato di averlo accettato per la madre ma lei non si sentiva più parte della sua famiglia.

Federica ha concluso le sue confidenze a Kevin affermando “Il mio carattere sta venendo fuori anche qui, le persone anche all’università mi dicevano che non mi capivano e io non le affrontavo andavo avanti, qui invece ho dovuto farlo e ho capito che il problema ero io”.