Carne al sangue o ben cotta: il motivo di questa preferenza

La preferenza di mangiare carne al sangue o ben cotta non è questione solo di gusto, bensì dipende dalle emozioni che si provano guardando la carne cruda

Carne al sangue o ben cotta: il motivo di questa preferenza
Carne al sangue o ben cotta: il motivo di questa preferenza

Mangiare carne per un essere umano è fondamentale, a patto di non esagerare. Anche i medici sono concordi nel dire che queste proteine animali vanno consumate almeno due volte a settimana, ma non indicano se sia meglio consumare carne al sangue o ben cotta. Ovviamente, se si tratta di pollo o maiale, la carne deve essere cotta a puntino per questioni igieniche, per le altre tipologie, ci si affida al gusto di ognuno.

Carne al sangue o ben cotta: il motivo di questa preferenza
Carne al sangue o ben cotta: il motivo di questa preferenza

Secondo uno studio norvegese, il motivo della preferenza carne al sangue o ben cotta viene influito dalle emozioni. Sono le emozioni a farci venire voglia di un determinato metodo di cottura, stimolata principalmente dall’atto di guardare la carne cruda. Un esperimento molto particolare e a tratti macabro, che ha coinvolto la bellezza di 1000 persone e capire perché si mangia carne al sangue o ben cotta.

Per capirne il motivo, sono state mostrate ai volontari delle determinate foto di hamburger, cotti in maniera differente. Il compito degli scienziati era cogliere l’emozione, ovvero paura, disgusto, sorpresa, interesse o piacere. La prima fase è stata iniziata mostrando la foto e dicendo che sarebbe stato servito subito dopo, mentre nella seconda fase, le foto ritraevano diversi livelli di cottura e le persone non se avrebbero mangiato carne al sangue o ben cotta. Disgusto e paura verso la carne cruda vuol dire propensione alla carne ben cotta, mentre piacere e interesse indicano la propensione alla carne al sangue.