Conservare i denti da latte per avere cellule staminali

I medici stanno invitando i genitori a conservare i denti da latte perduti dai propri bambini. La ragione è incredibile: contengono cellule staminali

Conservare i denti da latte per avere cellule staminali
Conservare i denti da latte per avere cellule staminali

Perdere i denti da bambini è uno dei dolci ricordi dell’infanzia di ognuno di noi. Il rito di passaggio del perdere i denti da latte per lasciare spazio alla dentatura permanente è un segno che indica la crescita del proprio bambino. Ogni genitore, per sdrammatizzare dolore, fastidio e la perdita del dentino, inventa personaggi quali la Fatina o il Topolino che lasciano laute mance ai bambini coraggiosi. Conservare i denti da latte non sarà più solo per preservare un ricordo, bensì per una ragione curiosa e precisa.

Conservare i denti da latte per avere cellule staminali
Conservare i denti da latte per avere cellule staminali

Denti da latte, fonte di cellule staminali

Conservare i denti da latte sarà il nuovo business del futuro. Uno studio datato 2003 ha pienamente dimostrato che i dentini dei bambini sono una incredibile fonte di cellule staminali. Esse sono delle protocellule aventi la capacità di essere coltivate in più tipi di cellule. Se il proprio bambino, nel corso della sua vita avrà bisogno di questi elementi specifici, i suoi denti di bambino potranno esserne la fonte. Opportunamente trattate, gli esperti stimoleranno la crescita del tessuto necessario e magari salvargli la vita.

Nella cultura dei paesi del Nord Europa, i denti da latte simboleggiano la buona sorte. Gli antichi popoli nordici sicuramente non avranno mai sentito parlare delle cellule staminali, ma avevano ragione. Per avere questa opportunità non basta conservare i denti dei bambini in una scatola di cartone. A breve, le banche private per la crioconservazione saranno attrezzate per questo scopo. I genitori farebbero di tutto pur di garantire ai propri bambini benessere e lunga vita.