Numero 666, perché è considerato il numero del Diavolo

Perché il 666 è il numero del Diavolo? Eppure, è multiplo di 3, il numero perfetto. Origine e spiegazione del numero della Bestia

Numero 666, perché è considerato il numero del Diavolo
Numero 666, perché è considerato il numero del Diavolo

Il numero 666 è considerato, per consuetudine, il numero del Diavolo. L’origine di questa credenza è data da una fonte inequivocabile, la Bibbia. Nella sezione dell’Apocalisse (Rivelazione, 13:1, 7, 17, 18) è con questo nome che si definisce la Bestia selvaggia dotata di sette teste e dieci corna, la quale emerge dal mare. La Bestia è un simbolo, ovvero il sistema politico mondiale che domina su ogni popolo, lingua e nazione.

Numero 666, perché è considerato il numero del Diavolo
Numero 666, perché è considerato il numero del Diavolo

Il 666 indica il Diavolo, o il sistema politico fallimentare agli occhi di Dio? Quando di parla di religione, non si può non parlare di simbolismo. Tutti i nomi dati da Dio hanno un significato ben preciso. Abramo significa Padre di una moltitudine, mentre al Diavolo ha dato addirittura un numero come appellativo. Il numero 6 simboleggia l’imperfezione, a differenza del 3, la Trinità, e il 7 è la perfezione.

Gossip news  Paolo Fox oroscopo del giorno di oggi 13 settembre 2016 a Latte e Miele: incertezza in amore per Capricorno, Gemelli al top

Significato del 666

Il 6 è inferiore a 7, quindi un numero incompleto agli occhi di Dio e viene associato ai suoi nemici. Il numero 666 contiene 3 volte 6: la nemesi di Dio è il Diavolo. L’enfasi è stata usata per dare risalto al fatto che Dio considera i sistemi politici umani un totale fallimento perché guidati dalla Bestia. Essi non portano mai pace e sicurezza duraturi, cosa che avverrà solo nel Regno di Dio.