Terremoto Marche Oggi 24 Agosto, Video Della Devastazione, Come Aiutare

Terremoto Marche 24 agosto

La notte ha avuto il sapore della devastazione, della morte, della polvere in molti paesini tra le Marche ed il Lazio. Una scossa di terremoto di 6,00 gradi della scala Richter ha attraversato l’Italia come un brivido di morte e paura, portandosi con se vite, speranze ed anni di storia. Avvertita da Rimini a Napoli, la devastante scossa, durata 142 infiniti secondi, ha distrutto quasi completamente Amatrice, cittadina conosciuta nel mondo per i famosi spaghetti all’amatriciana e, per l’appunto, colma di gente e turisti, accorsi da tutto il mondo per la festa degli spaghetti che si sarebbe dovuta svolgere tra pochi giorni. Dopo poche ore una scossa di magnitudo 5,4 ha replicato il terrore e distrutto altre case, già lesionate dai primi eventi sismici. In tutto, nella notte, più di 80 movimenti tellurici hanno ridotto in polvere numerosi paesini e coinvolto anziani, donne, bambini e turisti. L’imprevedibilità del sisma, che colpisce di notte, ricorda soprattutto il 2009. Come a L’Aquila. Stessa paura, stessa devastazione.

Si cerca, a mani nude, sotto le macerie, chiunque. Sono ore decisive per salvare ancora delle vite. Si ascolta nel silenzio qualsiasi pulpito di vita. Si spera. Tra lacrime e disperazione, la popolazione sta cercando di reagire aiutando il prossimo, salvando una famiglia, un bambino.

L’Avis ha lanciato un’emergenza sangue, per salvare la vita ai tanti feriti coinvolti nel terribile sisma che ha toccato Lazio, Umbria e Marche. Un terremoto severo che non ha perdonato.

Amatrice, Pescara Del Tronto… Due città che non esistono più, flagellate dalle scosse della notte. Si stimano 39 morti accertati, al momento, ma il conteggio delle vittime sale di ora in ora. Centinaia i dispersi.

L’epicentro ad Accumoli. Il paese contava 2000 turisti per la festa paesana, al momento sfollati. Verrà allestita una tendopoli vicino al paese per accogliere i feriti ed i soccorsi.

Ad Arquata Del Tronto (AP) una crepa impressionante ha demolito la strada ed i palazzi risultano lesionati in modo grave.

La portata della distruzione appare enorme, soprattutto a causa della prima scossa delle 3,36 che ha trovato impreparate le popolazioni di questi luoghi, calmi ed assopiti nei loro letti dopo giornate di lavoro per le calorose e festose sagre cittadine. Adesso, nessuna musica. Solo il silenzio assordante delle macerie e della morte.

le immagini di Pescara del Tronto, una frazione di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Nella notte un terremoto di magnitudo 6.0 ha raso al suolo il paese. CRISTIANO CHIODI
le immagini di Pescara del Tronto, una frazione di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Nella notte un terremoto di magnitudo 6.0 ha raso al suolo il paese. CRISTIANO CHIODI

Come aiutare? Intanto, Facebook ha attivato il Safety Check, per far sapere alle persone care che state bene. Per qualunque informazione, potete contattare il numero della Protezione Civile 800840840.