Gene Wilder è morto ad 83 anni, le Frasi Celebri, Film E Scene Note

GENE WILDER è MORTO

Il cinema tutto è in lutto per la dipartita di Gene Wilder, attore, sceneggiatore, regista e genio creativo. Si deve a lui gran parte della sceneggiatura del mito Horror “Frankenstein Junior” del 1974.

Gene Wilder è morto ad 83 anni a Stamford, in seguito alle complicazioni del morbo di Alzheimer, di cui soffriva già da anni.

Un genio ribelle, un trasformista. Una vera e propria maschera del cinema, dalla mimica accentuata, indimenticabile a colori nei panni di Willy Wonka, nell’omonimo Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato del ’71. Ma è in bianco e nero che dà il meglio di se nell’insano ruolo del Dr. Frankenstein in Frankenstein Junior del 1974, con i primi piani iconici che resteranno impressi nella storia del cinema.

Wilder ha dato molto al cinema comico. Soleva affermare:

“Scrivo cose divertenti. Se riesco a far ridere mia moglie sono sulla strada giusta”.

Era l’attore favorito del regista Mel Brooks. Lo ritroviamo nel suo Mezzogiorno e mezzo di fuoco del ’74 ed in Per Favore, Non Toccate Le Vecchiette. Apparve anche in Non Guardarmi Non Ci sento e Non Dirmelo, Non Ci Credo. Diresse Il Fratello Più Furbo Di Sherlock Holmes, Madre Coraggio E I Suoi Figli, La Signora In Rosso, Luna Di Miele Stregata.

GENE WILDER è MORTO

Lascia un vuoto incolmabile. Una vera e propria icona del cinema indimenticabile, istrionica, a tratti stramba, dall’occhio perennemente furbo e sognante. Ecco alcuni video delle celebri interpretazioni del compianto Gene Wilder, il cui genio, per fortuna, resterà nella storia in pellicola. Vi lasciamo con una sua celebre frase:

“Il destino è quel che è e non c’è più scampo per me!”.