White Bolognese, il New York Times propone la bolognese bianca

Non c’è limite al peggio: il New York Times ha proposto la bolognese bianca, ovvero la White Bolognese. Immediata la critica dei connazionali all’estero

White Bolognese, il New York Times propone la bolognese bianca
White Bolognese, il New York Times propone la bolognese bianca

Ci sono cose che non si possono toccare per noi italiani. Tra le tante, la pasta in tutte le sue forme e i suoi condimenti. Il ragù alla bolognese e le tagliatelle alla bolognese sono uno dei pilastri della cucina italiana. Il profumo e il caratteristico sapore sono gli elementi che ti fanno sentire veramente a casa. Lo sanno bene gli italiani all’estero, desiderosi di tornare nel Belpaese ad addentare qualcosa di italiano. Per questo, quando il New York Times ha pubblicato la ricetta della White Bolognese, sono partite le polemiche a mezzo social.

White Bolognese, lo sdegno social e di Bologna

La questione riguardante la White Bolognese è da prendere sul serio per quanto riguarda il Made in Italy. Sono in tanti ad esprimere dissenso per l’uso del termine bolognese, quando la ricetta non ha nulla a che vedere con il ragù tipico di Bologna. Prima di tutto, la ricetta prevede funghi essiccati, carote, panna, carne macinata e rigatoni al posto delle tipiche tagliatelle. Nessuna traccia di pomodoro, ingrediente cardine della ricetta originale depositata alla Camera di Commercio di Bologna.

Gossip news  Oroscopo di Paolo Fox oggi 12 agosto 2016 a Latte e Miele: desiderio di cambiare per Acquario, amore per Scorpione
White Bolognese, il New York Times propone la bolognese bianca
White Bolognese, il New York Times propone la bolognese bianca

Non sarebbe successo nulla se il New York Times, invece di White Bolognese, l’avesse chiamata Pasta NY Style inspired Bolognese. Esistono le fettuccine Alfredo e altre variazioni, ma il popolo del web non sta a guardare lo sfregio delle ricette tipicamente italiane da parte di chi non è neanche italiano. C’è da sottolineare che le istituzioni, forse prese da altri eventi, non hanno considerato importante intervenire.