Carlo Azeglio Ciampi è morto: il Presidente Della Repubblica livornese, amato dal popolo

Addio al Presidente pudico e rispettoso della Costituzione

carlo azeglio ciampi è morto

Si spegne a 95 anni una delle figure politiche italiane più oneste e schive. Carlo Azeglio Ciampi è morto, pochi minuti fa, dopo le complicazioni dovute ad un delicato intervento chirurgico. Lascia, nel cuore degli italiani, il ricordo di un’Italia partecipativa e costituzionalmente onesta.

La storia politica in breve

Carlo Azeglio Ciampi nacque a Livorno il 9 dicembre del 1992. Nel 1941 ottenne una laurea di lettere presso la prestigiosa normale di Pisa e poi si laureò in Giurisprudenza. Dal ’60 amministrò la Banca D’Italia.

Una carriera politica in continua ascesa, ma caratterizzata dal rispetto per il popolo e per le Istituzioni stesse, rappresentato dal fare timido ma deciso dell’ex Presidente Della Repubblica.

Gossip news  Ricetta elettronica news oggi 1 marzo 2016: addio a ricetta cartacea, come funziona? info

L’elezione

Dal 1999 al 2006, Carlo Azeglio Ciampi fu Presidente Del Consiglio, in un momento delicato di confusione politica in cui gli italiani necessitavano stabilità. Venne eletto Presidente Della Repubblica il 18 maggio 1999. Ha difeso la Costituzione italiana ed è stato uno dei Padri dell’Euro. Presidente in carica fino al 2005, nel discorso di commiato, spronò i giovani e li invitò a non abbattersi circa il loro futuro.

Un esempio di onestà intellettuale e politica che rimarrà per sempre negli annuari della storia italiana e nella memoria di un popolo, alla ricerca continua di verità, sincerità ed attenzione da parte delle Istituzioni.