La provocazione di Alessandro Gassman su Twitter contro chi parcheggia in seconda fila: distribuire adesivi con su scritto “Sono incivile”

È il nuovo tweet dell’attore, che ha lanciato un’altra provocazione dal social commentando ciò che succede a Roma

Alessandro Gassman contro chi parcheggia in doppia fila: “Dotare i vigili romani di adesivi con su scritto “sono incivile”, da appiccicare sul cofano di chi parcheggia in seconda fila”. Non usa mezzi termini, dice sempre ciò che pensa senza preoccuparsi di diventare impopolare. L’attore romano ha postato questo tweet ieri sul suo profilo, concludendo con l’hashtag occhio per occhio.

Così Gassman torna a parlare della sua città, Roma, a distanza di un giorno dal tweet “Essere ottimisti a Roma ora è da imbecilli”, che ha fatto il giro del web, tweet che è stato ripreso anche dai giornali. Alessandro parla del degrado che sta lentamente e giorno dopo giorno divorando la Capitale. Così, in modo originale e schietto, dice come la pensa, ottenendo anche like e retweet. Auspica che la gente, i suoi 172.092 followers, si metta a raccogliere la cartaccia o la plastica da terra. Un sogno? Sicuramente virtuale. “Se ognuno dei miei 172.092 followers ,che ringrazio, raccogliesse una cartaccia o una plastica da terra ogni giorno…sai che botta?!”, così scrive in uno dei tanti post del social.

Di recente lo abbiamo visto recitare nel film diretto da Rocco Papaleo, dal titolo “Onda su onda”, dove veste i panni di un cuoco solitario. Romano, figlio dell’attore Vittorio Gassman e dell’attrice francese Juliette Mayniel, classe 1965, ha ereditato dai genitori la passione per la recitazione. Ha iniziato il suo debutto a soli 17 anni nel film autobiografico “Di padre in figlio”, interpretato insieme al grande Vittorio, suo padre. Non solo cinema, ma anche teatro, televisione e doppiaggio. E ancora: lo abbiamo visto protagonista in alcuni spot pubblicitari.