Vaxxed, censurato in Senato il film sui vaccini e autismo

L’annuncio su Twitter: film giudicato disinformativo e fautore di campagne antiscientifiche

vaxxed-vaccini-autismo-twitter

Vaxxed, il film che fa tremare Big Pharma e tutta l’industria dei vaccini, ha suscitato polemiche furibonde anche nel Belpaese. Dopo il rifiuto del festival Tribeca di De Niro, un clamoroso “non si ha da visionare” è stato pronunciato dal portavoce di un organo istituzionale di tutto rispetto, il Senato Italiano. La proiezione della pellicola doveva essere programmata per il 4 ottobre. Il senatore Bartolomeo Pepe aveva organizzato il tutto nella Sala di Santa Maria in Aquiro, ma il tutto è saltato nel giro di una mezza giornata. Anche l’Italia ha censurato il film scomodo che parla di medicinali e autismo.

Il film censurato: Vaxxed – from cover up to catastrophe

Il documentario censurato mette in discussione i vaccini, oltre a mettere in relazione medicinali e autismo in maniera molto estrema. Il regista è Andrew Wakenfield, un medico inglese radiato dall’albo a causa di una ricerca che portava alla luce la relazione pericolosa. Il documentario non si vedrà in Italia per le polemiche: quella di Roma doveva essere l’anteprima europea del film e si sarebbe svolta addirittura in una sala istituzionale.

Gossip news  Facebook down oggi 22 settembre 2016: il social non funziona, messaggi su Twitter

Pietro Grasso, presidente del Senato, non solo ha annunciato su Twitter che l’iniziativa non avrà più luogo, bensì si è schierato apertamente con l’istituto superiore di Sanità, la commissione Sanità del Senato e la comunità scientifica internazionale. Insomma, con chi ha fatto la voce grossa. La stessa voce grossa che stanno facendo gli utenti italiani di Twitter.

vaxxed-censurato-in-senatoIl fautore dell’iniziativa è stato il senatore del M5S Bartolomeo Pepe. Il senatore è un provocatore, è famoso per alcuni post scomodi proprio su Twitter. Sembra che l’anteprima romana di Vaxxed (ed europea) sia stata un’iniziativa sua e non ha avuto il patrocinio del Senato. Le polemiche più dure sono arrivate dagli organi di spicco del Sistema Sanitario Nazionale. Sconcerto e indignazione hanno portato a queste conseguenze. In Italia oggi è stato censurato un film che fa tremare i produttori di vaccini e medicinali a sentire la parola autismo.

Gossip news  Fabrizio Corona news oggi: La cattiva strada diventerà una serie tv?