Allarme truffa telefonica, cambio contratto luce e gas con un sì

Basta rispondere sì e una società fittizia cambia il contratto di luce e gas. E’questa la nuova truffa via telefono segnalata dalla Polizia di Stato attraverso Facebook

Allarme truffa telefonica, cambio contratto luce e gas con un sì

E’ lei il Signor o la Signora? Se si risponde , il contratto di luce e gas è automaticamente cambiato. L’allerta è stato lanciato dalla Polizia di Stato per mezzo del profilo Facebook “una vita da Social”. La nuova truffa via telefono ha colpito molti consumatori In Italia, specie nella zona di Frosinone. I malcapitati si sono rivolti all’Adoc per segnalare strane telefonate da parte di una fantomatica società che propone tariffe convenienti, cambiando di fatto l’utenza elettrica o del gas.

E’ allarme, soprattutto perché la maggioranza delle persone colpite sono anziani soli. La società in questione, attraverso i suoi operatori, si guarda bene da identificarsi, ma è molto interessata a carpire informazioni riguardo consumi e fatture di luce e gas. Scopo della richiesta, proporre tariffe vantaggiose. Nel momento in cui la persona risponde al telefono e fornisce i dati richiesti, cade nella truffa. Come un ragno che tesse la tela, l’operatore aspetta il momento propizio per chiedere conferma del nome dell’interlocutore. Appena il malcapitato risponde, stipula in automatico un nuovo contratto.

Cambio contratto luce e gas con un sì, cosa fare e come difendersi
Cambio contratto luce e gas con un sì, cosa fare e come difendersi

All’apparenza è tutto regolare: è la persona stessa che ha fornito, di sua spontanea volontà, i codici Pod e Pdr, nonché i dati del contratto luce e gas. Un nuovo inganno di abili truffatori che ormai ha mietuto molte vittime. Difendersi è facile: la Polizia di Stato invita a non fornire i dati qualora la società non si identifichi, oltre a non comunicare nessun dato.  Per chi è caduto nel tranello, esiste la facoltà di disconoscere l’attivazione fittizia.

La Polizia informa via Facebook che il contratto truffa via telefono è solo una proposta che necessita una conferma scritta per essere confermata. Il vincolo sussiste solo se si firma il contratto cartaceo dell’utenza luce e gas: senza controfirma, non esistono obblighi da parte del consumatore e invita i malcapitati a portare in Questura o alle associazioni dei consumatori tutto il plico appena arriva a casa. E soprattutto invitano a dosare ogni parola: basta un per cadere in inganno.