L’Intervista, Morgan racconta del suicidio di suo padre: penso costantemente alla morte

Durante L’Intervista di Maurizio Costanzo, Marco Castoldi in arte Morgan ha condiviso col pubblico il suo dramma di adolescente, ovvero il suicidio di suo padre e confessa di pensare spesso alla morte, ma di non avere paura

L’Intervista, Morgan racconta del suicidio di suo padre: penso costantemente alla morte

Era l’11 ottobre del 1988. Marco Castoldi, un ragazzo di 16 anni, era andato come di consueto a scuola ripensando al giorno prima, quando suo padre lo ha salutato dalla finestra e la sera gli aveva restituito 100mila lire racchiuse in una custodia di rullino. Così Morgan ha raccontato a Maurizio Costanzo, durante il programma L’Intervista in onda su Canale 5, cosa ricorda del suicidio di suo padre. Un dolore che il leader dei Bluvertigo si porta dentro e che lascia molte domande. Capire perché un uomo possa arrivare a pensare di darsi la morte è troppo per un ragazzo appena 16enne.

Morgan a L’Intervista, come ha reagito al suicidio di suo padre

Marco Castoldi ha raccontato a Maurizio Costanzo che la sua figura paterna era malata di depressione, causata da problemi familiari e dai molti debiti. Non a caso, la sera prima del folle gesto ha voluto restituire a Morgan dei soldi, come se volesse attenuare la tragedia. Il cantante dei Bluevertigo, durante il programma L’Intervista, ha confessato che aveva 48 anni, e quando arriverà a quel traguardo, sicuramente penserà a lui con un brivido. Il suicidio di suo padre, comunque, da un lato lo ha liberato, dall’altro ha lasciato una profonda tristezza e un vuoto. Pensa alla morte in maniera costante, ma non la teme.

L’Intervista, Morgan racconta del suicidio di suo padre: penso costantemente alla morte
L’Intervista, Morgan racconta del suicidio di suo padre: penso costantemente alla morte

Morgan, Maurizio Costanzo e la morte del padre

Maurizio Costanzo durante il programma L’Intervista ha voluto raccontare Morgan nel bene e nel male. Il rapporto con la sua ex compagna Asia Argento è di amicizia e di collaborazione, ma non si amore, perché adesso nella sua vita c’è una persona (di cui non ha rivelato il nome). Il giornalista ha voluto sapere anche come è il rapporto del cantante con le sue figlie e se il suicidio di suo padre abbia influito in qualche modo su esso. Quando ha saputo che il leader dei Bluvertigo non le vede spesso, ha rivelato che lui ha perso il genitore a 18 anni di morte naturale, ma ci pensa ancora, sostenendo che la figura paterna è essenziale per l’essere umano.