Partite IVA nella Legge di Stabilità 2017: tutte le novità della riforma

Chi ha una Partita IVA attenderà la Finanziaria 2017 per le novità della riforma: semplificazione mediante fattura elettronica, agevolazioni fiscali e cosa cambia per le Partite IVA

Partite IVA Legge di Stabilità 2017
Partite IVA Legge di Stabilità 2017

Importanti notizie per il 2017 per i possessori di Partita IVA: con la prossima Legge di Stabilità sono previste delle riforme fiscali a sostegno dell’imprenditorialità. A partire dal 1 Gennaio 2017 il Governo mira alla semplificazione e alla riduzione degli adempimenti fiscali e burocratici, per questo la riforma delle Partite IVA  sarà un punto cardine nella Finanziaria 2017, visto che le novità riguardano imprese, professionisti e giovani. Cosa cambia per chi possiede Partita IVA? Ecco tutte le novità della riforma.

Riforma Partite IVA, via alla semplificazione

Dal prossimo anno, ovvero con la Legge di Stabilità 2017, verranno introdotte delle norme per la semplificazione per coloro che possiedono Partita IVA. Le novità riguardano le Partite IVA, ovvero imprenditori e liberi professionisti, che sceglieranno di adottare a fattura elettronica. Finora, questo mezzo è stato reso obbligatorio solo per le imprese e le pubbliche amministrazioni. Saranno previste numero se agevolazioni e semplificazioni per coloro che sceglieranno la fatturazione digitale. Questo passaggio della Finanziaria 2017 si rifà alle norme introdotte dal cosiddetto Decreto del Fare, poi convertito in legge 98/2013.

Partite IVA in regime di contabilità semplificata, le novità 2017

Le novità della Finanziaria 2017 per quanto riguarda le Partite IVA non finiscono qui. In arrivo con la nuova Legge di Stabilità 2017 un regime di cassa per artigiani e commercianti che operano in contabilità semplificata: il reddito potrà essere stabilito secondo il regime di cassa. Il reddito si calcolerà su quanto incassato, come nel caso dei professionisti. Inoltre, per le Partite IVA che decideranno di optare per la fattura elettronica, dal prossimo anno lo Spesometro sarà abolito. Verrà meno quindi l’obbligo di trasmettere all’Agenzia Delle Entrate le informazioni rilevanti, ovvero le vendite effettuate, l’acquisto di beni e/o servizi, ecc.  Semplificazione anche in questo caso, visto che prevede l’invio giornaliero delle fatture e le ricevute emesse e dell’ammontare delle operazioni per quel dato giorno.  Altro vantaggio per chi opta per la fatturazione elettronica è l’esonero per certe operazioni fiscali e del registro delle fatture, nonché rimborsi IVA più veloci, ovvero entro i tre mesi da quando si presenta la Dichiarazione.

Partite IVA Legge di Stabilità 2017
Partite IVA Legge di Stabilità 2017

Modifiche Partite IVA Finanziaria 2017

La Legge di Stabilità 2017 prevede anche delle modifiche importanti per i possessori di Partita IVA. Novità significativa è l’abolizione dell’IRAP 2017 per professionisti, studi professionali, imprenditori senza dipendenti o con un solo dipendente che svolge funzioni esecutive ; l’abolizione degli Studi di Settore per i professionisti e per chi decide di avvalersi della fattura elettronica. Gli Studi di Settore servono all’Agenzia delle Entrate per calcolare ricavi e compensi e per tutti i contribuenti che decidano di avvalersi della fatturazione elettronica.  Inoltre, per le Partite IVA si introdurranno la Flat Tax 2017 e l’IRI, ovvero l’imposta sul reddito dell’imprenditore.  La Flat Tax sarebbe una tassazione in base alla quale tutti i contribuenti hanno la medesima percentuale e non con l’aliquota crescente all’aumentare del reddito.