Il misterioso caso della morte di Elisa Lam, video virale

morte Elisa Lam
morte Elisa Lam

Elisa Lam era una studentessa canadese che ha trovato la morte annegando dentro una cisterna dell’acqua al Cecil Hotel, a Los Angeles. La Polizia l’ha ritrovata dopo ben 19 giorni e ha pensato subito a un incidente per annegamento involontario o suicidio. Il filmato delle telecamere di sorveglianza racconta un’altra storia. Un misterioso caso di omicidio, oppure una storia dai contorni paranormali simile all’horror Dark Water? La morte di Elisa Lam ha fatto scalpore negli USA, mentre il video delle telecamere di sorveglianza dell’ascensore è diventato virale in poche ore, in quanto mostrano i comportamenti a dir poco bizzarri e inquietanti allo stesso tempo della ragazza.

La morte misteriosa di Elisa Lam

Elisa Lam, come già detto in precedenza, fu trovata morta annegata nella cisterna dell’acqua del Cecil Hotel a Los Angeles. L’autopsia effettuata sul corpo della vittima escluse la violenza (niente ematomi o graffi) e i test tossicologici furono negativi. Eppure, basta guardare il video virale per capire che c’è qualcosa che non torna, ovvero il comportamento strano della povera ragazza. Inoltre, fu accertato che la cisterna fu chiusa dall’esterno: è impossibile che una ragazza minuta come Elisa potesse avere la forza di chiudere il coperchio, anche se soffriva di depressione e disturbo bipolare. La morte della studentessa canadese è omicidio, suicidio o incidente?

Gossip news  Favij, Anticipazioni e news LIVE 30 Gennaio spostato: quando sarà il gameplay?
morte Elisa Lam
morte Elisa Lam

Morte Elisa Lam, video virale

Per reagire alla chiusura del caso della morte di Elisa Lam, il web ha diffuso il famoso video virale presentato qui sotto. Guardandolo, ci si rende conto che non è stato né suicidio né incidente: in un frame si vede chiaramente il video di un’altra persona che tiene fermo l’ascensore: Elisa schiaccia tutti i pulsanti a un certo punto, ma rimane ferma al piano. Inoltre, il Cecil Hotel si trova in una zona molto malfamata di Los Angeles e dietro si cela una leggenda inquietante: ha ospitato il NightStalker, un serial killer che uccise 14 persone in un anno. Inoltre, negli anni 50 pare sia stato il posto preferito da chi voleva suicidarsi.

Gossip news  Estrazione Lotto e Superenalotto di oggi 12 dicembre 2015, Numeri Vincenti e Ritardatari

Morte Elisa Lam come l’horror Dark Water

La morte di Elisa Lam è simile all’horror Dark Water. Anche qui, un presunto suicidio con annegamento nella cisterna dell’acqua, una ragazza morta, ascensore che non funziona bene e presenze macabre nei corridoi. Guardate il video diventato virale e traete le vostre conclusioni.