Roma rischio Concertone di Capodanno dopo attacchi a Parigi

Roma rischio Concertone di Capodanno dopo attacchi a Parigi
Capodanno senza Concertone 2016 a Roma. Dopo gli attacchi terroristici in Francia si pensa di annullare l'evento della notte di San Silvestro.

Capodanno senza Concertone 2016 a Roma. Dopo gli attacchi terroristici in Francia si pensa di annullare l’evento della notte di San Silvestro.

Roma rischio Concertone di Capodanno dopo attacchi a Parigi. Si pensa ad annullare il grande e tradizionale Concertone di Capodanno che la notte di San Silvestro si tiene ogni anno in piazza.
Dalle ultime indiscrezioni emerse, è troppo rischioso organizzare il Concertone di Capodanno a Roma secondo l’associazione Assomusica, atta al raggruppamento di tutti i produttori e gli organizzatori spettacoli di musica dal vivo.

C’è prudenza dopo gli attacchi terroristici dello scorso 13 novembre 2015 di Parigi, dove persero la vita moltissime persone e fu colpito duramente il tempio della musica dal vivo, il teatro Bataclan, all’interno del quale, durante il concerto degli Eagles of death metal, i terroristi spararono e uccisero 89 persone.

Per il Concertone di Capodanno a Roma, anche il commissario straordinario Tronca propenderebbe per il no, così come l’ex assessore alla Cultura del Comune di Roma, Umberto Croppi: “un anno di interruzione potrebbe essere anzi utile per ripensare il modo di festeggiare il Capodanno”.

Ancora, comunque, nessuna decisione ufficiale da parte dell’amministrazione comunale e organizzativa per il Concertone di Capodanno . Nei prossimi giorni la questione del Concertone di Capodanno in piazza a Roma, sarà di nuovo affrontata e presa sicuramente una decisione definitiva.